Anthony

Home » Archivi per Anthony Muroni

About Anthony Muroni

Sono un giornalista che ha avuto la fortuna di pubblicare alcuni libri. Sono nato nel 1972 in Australia da genitori sardi e sardo sono fino al midollo. Sono sposato con una collega giornalista e ho una splendida figlia. Parlo correttamente la lingua sarda e quella italiana, non benissimo l’inglese. Ho lavorato per La Nuova Sardegna, Radio Planargia e L’Unione Sarda, quotidiano del quale sono stato direttore per 39 mesi. Ho collaborato con Panorama, Videolina e Radiolina, emittente della quale sono stato direttore per 36 mesi. Sono orgoglioso delle inchieste che ho fatto sui baby-vitalizi dei consiglieri regionali, sulle servitù militari e lo sfruttamento del territorio con le speculazioni legate a eolico e fotovoltaico, sull’applicazione dei principi dell’insularità e della continuità territoriale, sulla moderna agroindustria e il turismo compatibile. I miei libri? Un romanzo sull’ex bandito Peppino Pes, saggi su Francesco Cossiga, Joseph Ratzinger, Jorge Bergoglio, Giulio Andreotti, un noir ambientato a Cividale del Friuli e un altro romanzo sulle degenerazioni della politica e sulle sue commistioni con certe lobby economiche. La mia idea dell’informazione moderna è legata a un impegno civile dei giornalisti e degli informatori in genere per la crescita della società contemporanea, al servizio della verità e dei lettori. Amo sentirmi libero e lavorare in rete, includendo più energie positive possibili. Mi piacerebbe confrontarmi con voi, se avrete voglia di interagire con me. Sarà un piacere.

Elezioni anticipate? Una furbata da scongiurare

(Pro lèghere s’artìculu in sardu pùnghere subra sa bandera in artu) Io sono uno di quelli che non credono all'ipotesi di elezioni anticipate. Anzitutto perché mi auguro che molto presto il presidente Francesco Pigliaru si rimetta in piena forma. E poi perché sono certo che gli unici a cui questa ipotesi converrebbe - vale a dire [...]

18/01/2017|Sardos|4 Commenti

Le scelte di oggi, le vite del dopo (di Andrea Atzori*)

(Pro lèghere s’artìculu in sardu pùnghere subra sa bandera in artu) Pochi giorni fa il Museo Archeologico Villa Sulcis di Carbonia ha rotto il silenzio che lo vedeva attendere invano risposte dalla Regione riguardo alla chiusura del cantiere del Nuraghe Sirai e al licenziamento dei lavoratori, seguito al termine della convenzione tra la Regione stessa e [...]

18/01/2017|Sardos|5 Commenti

La controreplica di Savona ad Abbanoa: “Non avete capito o non volete capire”

(Pro lèghere s’artìculu in sardu pùnghere subra sa bandera in artu) Caro Ramazzotti, non c’è peggior sordo di chi non vuole intendere. Le spiego il perché. Non ho sollevato dubbi su quanto è stato fatto per la rete idrica sarda, anche da lei, come le ho scritto in una lettera personale sulla quale tornerò più [...]

17/01/2017|Economia, Imprese|7 Commenti

Abbanoa: la lettera di Savona è poco meditata (di Alessandro Ramazzotti*)

(Per leggere l'intervento in sardo cliccare sulla bandierina in alto) L'intervento del professor Savona mi dà l'occasione per ribadire alcuni concetti–chiave della storia di Abbanoa che, seppur unanimemente conosciuti nel mondo della politica e della classe dirigente sarda, spesso sembrano cadere facilmente nell'oblio anche di chi quelle vicende le ha vissute da posizioni di primissimo [...]

17/01/2017|Economia, Imprese|4 Commenti

Il modello Nuoro: più conferenze aperte per una Sardegna più moderna

(Pro lèghere s’artìculu in sardu pùnghere subra sa bandera in artu) C'è bisogno di luoghi in cui discutere, confrontarsi, se necessario anche scontrarsi. Dopo che per anni il dibattito pubblico è stato anestetizzato, delegato alla TV e ad altre élite, la novità del periodo è il ritorno alla partecipazione e alla mobilitazione. Ce ne siamo accorti, [...]

16/01/2017|Cultura, Sardos|0 Commenti

Un fine settimana importante (di Pierfranco Devias)

(Per leggere l'articolo in sardo cliccare sulla bandierina in alto) Questo fine settimana è stato molto interessante. Venerdì sono andato a Mamujada all’incontro pubblico organizzato da Anthony Muroni. In una sala gremita ho potuto ascoltare le storie di ragazzi coraggiosi, che in piccoli centri di Sardigna si ostinano a non volere emigrare e a cercare [...]

15/01/2017|Cultura, Sardos|1 Commento

Uno Stato Sardo? Un ragionamento a voce alta (di Vittorio Sella)

(Per leggere l'articolo in sardo cliccare sulla bandierina in alto) Una risposta alle profonde riflessioni sul valore della indipendenza secondo Davide Casu e Vittorio Sechi. Le frequenti riflessioni sulla indipendenza dei sardi costituiscono un tema di attualità che ritorna nelle discussioni che nascono nei momenti di crisi della “coscienza infelice”, quello stato d’animo che riemerge [...]

15/01/2017|Occhi sul mondo|5 Commenti

Gavino Gabriel: un sardo di valore (de Giuanne Batista Ledda*)

(Per leggere l'articolo in sardo cliccare sulla bandierina in alto) Gavino Gabriel (Tempio 1881 - Roma 1980), è stato ua figura importante di musicista, didatta e studioso delle tradizioni musicali della lingua sarda.Voglio qui fare alcune considerazioni a proposito di tre composizioni sue: Tre cantzoni gadduresi. Ho avuto la gran fortuna di conoscere Gavino Gabriel. [...]

15/01/2017|Biografie|0 Commenti

La prima indipendenza è quella di pensiero (di Vittorio Sechi)

(Per leggere l'articolo in sardo cliccare sulla bandierina in alto) Si può essere fortemente identitari ed allo stesso tempo aperti al mondo. Indipendenza non significa chiudersi, sdegnosi, entro i propri angusti confini in difesa di specificità che, all'interno della fortezza eretta a loro protezione, invece di essere esaltate e valorizzate rischierebbero di essere mortificate e [...]

14/01/2017|Sardos|4 Commenti

L’unico grande successo della Giunta Pigliaru: uccidere la politica linguistica (di Pepe Corongiu)

(Per leggere l'articolo in sardo cliccare sulla bandierina in alto) Non è vero che il governo regionale attuale ha fallito in tutte le sue azioni. Per la questione linguistica ha mantenuto le promesse che aveva fatto: distruggere tutto ciò che si era costruito. Alla fine del 2013 e nei primi mesi del 2014, in piena [...]

13/01/2017|Lingua, Sardos|4 Commenti